Piazza Sedile

Flash is required!
Descrizione

Già “Piazza Maggiore” utilizzata nel XIV sec.  come piazza del mercato e circondata da  magazzini, osterie e  botteghe, nel 1550  viene sistemata per  ospitare gli  uffici del governatore, le carceri  cittadine, e il palazzo municipale o “sedile”.
Il  Palazzo del Sedile, realizzato nel 1540 dall’arcivescovo Saraceno come sede delle adunanze municipali dell’ “università cittadina”, venne ristrutturato e modificato come oggi appare nel  1779, e presenta una  forma insolita : un grande arco di ingresso, attorniato da nicchie con  statue di terracotta che rappresentano la allegoria delle quattro virtù cardinali  idonee ad un buon governo: giustizia, forza, prudenza e temperanza. I due svettanti  torrini in stile rococò contengono a sinistra  una bella meridiana e a destra un orologio . In alto, troviamo  le immancabili statue dei patroni di Matera, S. Eustachio e Maria Santissima della Bruna che simbolicamente vegliano  sulla città. Questo edificio fu utilizzato fino al 1944 come sede dell’amministrazione comunale, oggi è sede del Conservatorio Nazionale intitolato al compositore materano “Egidio Romualdo Duni”.
Attualmente nei sotterranei di questo edificio è stato ricavato un modernissimo  auditorium, che ospita prestigiose rassegne musicali e concerti di alto livello culturale.

Torna Sopra