Via Fiorentini

Flash is required!
Descrizione

Chiamata così pare per la presenza di mercanti fiorentini di tessuti che in quella via avevano le loro botteghe, si estende nel Sasso Barisano lungo il percorso di un antico  “GRABIGLIONE”, valletta in cui defluivano le acque piovane e le acque di scarico del rione, il cui nome evoca proprio il tumultuoso scorrere dell’acqua e coperto nel 1934 per costruire l’unica strada carrabile che congiunge i due Sassi.
La strada è circondata da palazzotti sei-settecenteschi con la particolare struttura a corte, cioè fabbricati su due livelli e con un cortile aperto sul davanti, secondo lo schema architettonico spagnolo in voga all’epoca.
Da notare sul lato sinistro (percorrendo la strada verso piazza v. veneto) due particolari strutture ricettive: il Sassi Hotel e La Locanda di San Martino, articolati  su molti livelli, formati da un corpo principale situato in uno di questi palazzotti che ospita la reception e  la hall, e molti ambienti circostanti distaccati ricavati da antiche abitazioni di artigiani che prevalentemente vivevano in questa zona, in case ipogee scavate.

Torna Sopra