Vico Solitario

Flash is required!
Descrizione

VICO SOLITARIO parte dell’arco posto tra il Monterrone e la canonica della chiesa, cioè quella parte dell’edifico utilizzato per uffici ed abitazioni parrocchiali, di San Pietro Caveoso e, costeggiando il ciglio della profonda gravina, termina di fronte ad una serie di gradoni che conducono sul pianoro delle Malve. Il nome Malve è determinato dalla presenza di una pianta omonima le cui foglie e fiori venivano usate in medicina come emollienti e che fioriva, in abbondanza, tra le rocce del rione.
Una strada breve, ma suggestiva per il panorama che offre: a destra l’alta mole del Monterrone. A sinistra la Murgia con i primitivi ovili e la mulattiera, che con andamento a zig-zag sale la ripida parete dal fondo del torrente sino al pianoro superiore. Un vecchio percorso dei pastori che abitavano nei due rioni delle Malve e di Casalnuovo fronteggiante la Murgia. Saliti i gradoni, il blocco roccioso nelle cui viscere si è sviluppato l’antico complesso monastico dell’Ordine benedettino femminile di Santa Lucia.

Torna Sopra