Giornata del Contemporaneo a Matera

13 ottobre 2016
Categoria: Arte & Design

Il MUSMA partecipa alla XII edizione della Giornata del Contemporaneo promossa da AMACI con la mostra "Kounellis. 14 disegni 1991".

Ingresso gratuito Sabato 15 ottobre 2016 è la data scelta da AMACI, l’Associazione dei Musei di arte contemporanea italiani, per la Dodicesima Giornata del Contemporaneo, la manifestazione organizzata per portare l’arte del nostro tempo al grande pubblico, attraverso l’apertura gratuita dei 24 musei AMACI e di un migliaio di realtà in tutta Italia con la presentazione di artisti e nuove idee, inaugurazioni di mostre, laboratori, eventi e conferenze.


In occasione di questo importante appuntamento dell’autunno, che ufficialmente dà l’avvio alla stagione dell’arte in Italia, il MUSMA, con la nuova direzione di Tommaso Strinati e la gestione della Coop Synchronos, inaugura Kounellis. 14 disegni / 1991, quattordici studi per l’installazione Senza titolo, realizzata nel 1991 dal grande pittore e scultore greco, tra i protagonisti assoluti dell'Arte Povera.   

Si tratta di quattordici disegni a matita su carta bianca che mostrano un'intensa e virtuosa riflessione sulla forma dell'installazione, costruita con pannelli di ferro arrugginiti, acido, grate di metallo e tovaglia ricamata, ed esposta per la prima volta nel 1991 alla Galleria dell'Oca di Roma nella mostra Metafore.

La mostra, a cura di Tommaso Strinati, corredata di una brochure con testo critico di Strinati e Barbara Cinelli, sarà in esposizione, nella Sala della grafica di Palazzo Pomarici, fino al 15 gennaio 2017.


L’immagine guida della XII Giornata del Contemporaneo è stata realizzata quest’anno da Emilio Isgrò. Preghiera per l’Europa mostra un’Europa cancellata che estende i suoi confini oltre a quelli dell’Unione Europea, abbracciando idealmente i paesi che si affacciano sul Mediterraneo. Realizzata a marzo 2016, prima del referendum che ha sancito la scelta della Gran Bretagna di uscire dalla EU, l’immagine vuole essere una riflessione sulle divisioni – geografiche, politiche, culturali – che oggi più che mai alimentano sentimenti e spinte nazionaliste che la storia sperava di aver cancellato.

#AMACI
#GdC12
#PreghieraPerLEuropa
#EmilioIsgro
#WeLoveMuseums


Bookmark and Share

Nessun commento per questo articolo

Lascia il tuo commento

Nuovo commento


Immagine CAPTCHA per prevenire lo SPAM  

Se non riesci a leggere la parola, clicca qui.