Federico II e il Sud Italia / 6 giorni 5 notti

I GIORNO – Puglia
Trani
Arrivo all’aeroporto di Bari “Karol Wojtyla”. Trasferimento in hotel a Bisceglie e drink di benvenuto. Sistemazione nelle camere e pranzo in albergo
Nel pomeriggio incontro con la guida e partenza per Trani. Visita della città e del suo centro storico, la Cattedrale dedicata a "S. Nicola Pellegrino" risalente all'XI secolo e al vicino "Castello Svevo",  il porto da dove è possibile ammirare l'imponente fortino, la Chiesa dei Templari e gli archi degli Statuti Marittimi. Nell’altro capo dell’insenatura visiteremo la Chiesa di Santa Teresa e Palazzo Caccetta, una delle opere più interessanti dell'architettura rinascimentale, per poi dirigerci verso la Cattedrale. Giunti all'altezza di Palazzo Valenzano è possibile scorgere il Campanile della Cattedrale, uno tra i più alti d’Italia, alto 59 m. Giunti in Piazza Duomo, la Cattedrale si mostra nella sua bellezza direttamente sul mare, unica nel suo genere. Visiteremo l’interno caratterizzato dalla particolarità di 3 Chiese sovrapposte. Adiacente alla Cattedrale, si erge sul mare   l'imponente Castello Svevo. All’interno del cortile fu celebrato il matrimonio di Re Manfredi, figlio di Federico II di Svevia.
Cena in un ristorante tipico
Rientro in hotel e pernottamento.

II GIORNO – Puglia
Andria e Barletta
Prima colazione e partenza per Castel del Monte.L'enigmatico edificio ottagonale, recentemente annoverato tra i monumenti dell'UNESCO quale patrimonio dell'umanità, sorge nel territorio del comune di Andria soprannominata la "Fidelis" per la sua fedeltà all'Imperatore Germanico. A tutt'oggi è sconosciuta la sua reale destinazione: alcuni studiosi lo indicano come osservatorio astronomico, altri come semplice edificio per i raduni di caccia
Pranzo in una masseria tipica.
Proseguimento per Barletta. Si visiteranno: la Cattedrale di S. Maria Maggiore, Il Castello federiciano, circondato da un largo e profondo fossato aperto direttamente sul mare. Oggi la struttura ospita la biblioteca comunale, la collezione De Nittis e soprattutto l’unico esemplare al mondo del celeberrimo busto di Federico II raffigurato come un antico imperatore romano
Nel cuore del centro storico è visitabile la “cantina della disfida” che la tradizione indica come il luogo dove fu bandita la sfida tra il Fieramosca e il capitano francese La Motte. Tra i tanti monumenti vi e’ la basilica del Santo Sepolcro al cui fianco sinistro è sistemato il celebre “colosso”
Rientro in hotel cena e pernottamento.

III GIORNO – Puglia e Basilicata
Lucera e Venosa
Prima colazione e partenza per la città di Lucera. Visita del Duomo di età angioina. Di notevole interesse è la Cattedrale dedicata all’Assunta che nell’Italia meridionale rappresenta una delle architetture meglio conservate di età angioina. Visita della struttura fortificata dove Federico II collocò una guarnigione di truppe mercenarie saracene.
Pranzo in un ristorante tipico a Lucera
Nel pomeriggio partenza per  la caratteristica cittadina di Venosa  nota soprattutto per aver dato i natali al poeta latino del "Carpe Diem", Quinto Orazio Flacco. Dell'epoca romana si può visitare il Parco Archeologico che conserva un Complesso termale del II sec. D.C. , un imponente anfiteatro a livello di fondamenta e alcune Domus. Dell'epoca medievale si possono ammirare l'Abbazia della SS. Trinità con annessa Chiesa Incompiuta del XII sec. Passeggiando per il Centro Storico si possono visitare la Cattedrale di Sant'Andrea, varie fontane e lavatoi e la Cosiddetta Casa di Orazio. Affascinante il Castello Aragonese che ospita al suo interno un interessante Museo Archeologico Nazionale e una Mostra della preistoria con numerosi reperti.
Cena in hotel a Barile e pernottamento

IV GIORNO – Basilicata
Melfi e Acerenza
Prima colazione e spostamento per la città normanna di Melfi con la stupefacente  Cattedrale , voluta dal Conte normanno Roberto il Guiscardo, distrutta da violenti terremoti e successivamente ricostruita in stile barocco. Il Castello di origine normanna, si presenta oggi ampliato e cinto da mura e torri quadrangolari e pentagonali alternate tra loro, fatte costruire dagli angioini a partire dal 1266. Nel Castello si può visitare il Museo Archeologico Nazionale che ospita reperti databili tra VIII - IV sec. a. C.
Pranzo tipico e spostamento ad Acerenza, piccola cittadina di impianto medievale, costruita sull'alto di una rupe.  Conserva ancora alcune mura di cinta e l’interessantissima Cattedrale dedicata a San Canio costruita nel corso dell'anno mille su modello dell'Abbazia di Cluny.
Ritorno a Barile, cena in hotel e pernottamento.

V GIORNO – Basilicata e Calabria
Lagopesole e Capo Spulico
Prima colazione e spostamento per visita alla città di Lagopesole, anticamente  "Lago Pensile" come deriva da un lago preistorico ormai scomparso che situandosi in alto dava l'impressione che fosse pensile. La città conserva uno dei più grandi castelli federiciani che imponente domina tutta la valle. Venne abitato dall'Imperatore Svevo Federico II soprattutto per praticare il suo hobby preferito ovvero la caccia con il falco. Di un certo fascino sono i cortili interni con la cisterna per la raccolta dell'acqua piovana e una splendida cappella privata.
Pranzo in una masseria tipica
Partenza per Capo Spulico. Si visiterà la famosa rocca direttamente sul mare. Edificata probabilmente in epoca normanna nel luogo detto "porta di Roseto", che indicava il confine tra i possedimenti di Roberto il Guiscardo e quelli del fratello Ruggiero, fu ricostruita da Federico II nel XIII secolo, e assunse subito notevole importanza strategico-difensiva poiche' segnava il confine tra le due capitanerie in cui l'imperatore aveva diviso il Regno delle Due Sicilie.
Cena in ristorante tipico.
Rientro in hotel e pernottamento.

VI GIORNO – Calabria
Oriolo e Rocca Imperiale
Prima colazione e visita di Oriolo. Il Castello offre una vista incomparabile. Nella rete delle torri di guardia e dei castelli, costruiti lungo la costa e nell'entroterra calabrese dell'Alto Jonio, una delle più significative strutture, attualmente ben conservate, é certamente il castello-fortezza di Oriolo (CS). Culmina il Centro storico di cui è il manufatto più importante insieme alla Chiesa di S. Giorgio martire. Venne abbandonato in periodo barbarico per aver perso la sua funzione di difesa delle vie commerciali e ricostruito in periodo bizantino sulla pianta del primitivo impianto
Pranzo in ristorante
Proseguimento per Rocca Imperiale. Visiteremo il Castello, il forte appare come un’enorme nave di pietra, la prua rivolta verso Sud, le grigie fiancate protette da torri simmetriche, e sopra coperta, il cassero scagliato nel cielo. Nella rocca, scaloni, arcate, fornici e spiazzali sorprendono ancora per il senso di vastità che vi impera; ma destano ancora assai meraviglia le previdenze e gli accorgimenti per rendere l’edificio inespugnabile. A questo complesso architettonico erano collegate le mura del paese  che avevano termine sull’orlo del precipizio di “Scalella”.
Trasferimento in aeroporto e fine dei nostri servizi

I prezzi sono da intendersi per persona in camera doppia :

  • Base di 20 partecipanti, 19 paganti:  600,00
  • Base di 40 partecipanti, 38 paganti:  557,00
  • Base minima richiesta dei partecipanti.
  • Escluso festività e ponti: quote soggette a riconferma.
  • Supplemento singola € 15,00 a notte.

Le quote comprendono:

  • 5 pernottamenti in hotel, base 4 stelle
  • 5 mezze pensioni, 7 pranzi in ristorante
  • 6 giorni con visita guidata
  • Ingresso Castel del Monte
  • Accompagnatrice durante il tour

Le quote non comprendono:

  • Trasferimenti in Bus Gt o minibus da Bari
  • Il viaggio per raggiungere la Puglia
  • Biglietti d’ingresso ai  musei
  • Mance
  • Extra generali
  • Tutto quanto non espressamente inserito nella voce “La quota comprende”

Prenota la tua visita guidata

Informazioni richiedente




Informazioni richiesta
Calendar Help



Informativa privacy

AUTORIZZAZIONE AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI:
Prendo atto delle norme a tutela della privacy e acconsento al trattamento dei miei dati da parte di Agenzia Viaggi Lionetti - Via xx settembre, 9 - 75100 Matera. Premendo "Invia richiesta" si permette il trattamento dei dati ai sensi della legge 196/2003 sulla tutela della privacy.