Acerenza

Il poeta latino Orazio la cita come “Acherontia”; il nome fa luce sul vero significato di “luogo alto”. La città infatti è in posizione preminente costruita su una rupe a 800m sul livello del mare. La racchiudono  il fiume Bradano e il torrente Fiumarella. La città medievale è arricchita dall’imponente Cattedrale dell’XI sec. di stile romanico-cluniacense caratterizzata dalla preziosità di tutti i dettagli (gli affreschi, le antiche acquasantiere e i bassorilievi). Ha una grande abside ed un interno a tre navate con importanti tavole cinquecentesche, una Cripta del 1524, sulle pareti della quale ci sono degli affreschi di Giovanni Todisco da Abriola.
Gli splendidi vicoletti del centro storico conducono alla visita dei palazzi gentilizi settecenteschi d’interesse storico artistico. Su Largo Gianturco si affaccia il palazzo della Curia vecchia, di impianto longobardo-normanno-svevo. L’Ex-Castello è il secondo polo architettonico rilevante della cittadina. Interessanti da seguire sono la rappresentazione de “La Passione di Cristo”, il venerdì e sabato santo, e il corteo Storico “dai Longobardi ai Normanni” l’11 e il 12 agosto.


Prenota con noi la tua visita guidata di Acerenza.