Miglionico

Sorge su una collina tra i fiumi Bradano e Basento e gode di una meravigliosa vista sulla diga di San Giuliano e sulle valli circostanti.
Di origini antichissime, come attestano i ritrovamenti risalenti al IX e IV secolo a.C. è soprattutto nota per il Castello del Malconsiglio risalente all’VIII-IX secolo d.C., già teatro, nel 1485, della nota Congiura dei Baroni contro il re di Napoli Ferdinando I° d’Aragona il Vecchio. In Piazza del Popolo sorge la Chiesa Madre di Santa Maria Maggiore del XIV-XV secolo con un bellissimo portale rinascimentale a ogiva, riccamente decorato.
Al suo interno è possibile ammirare il Polittico di Cima da Conegliano risalente al 1449, formato da 18 pannelli con al centro la raffigurazione della Madonna in trono col Bambino, di scuola napoletana,  acquistato a Lipsia per il duca Vincenzo Gonzaga, dal canonico e compositore Marcantonio Mazzone.
Sempre nella Chiesa Madre sono state rinvenute un’Assunzione del Tintoretto, una Deposizione di scuola michelangiolesca, una Presentazione e una Madonna con i Santi del Guercino, una Via Crucis, di pregevole fattura di scuola napoletana del Seicento, una statua quattrocentesca in pietra raffigurante Santa Lucia, opera dello scultore Stefano da Putignano, dodici statue lignee di scuola Veneta del XVII secolo ed infine alcune tele risalenti al Seicento, opera del Ferri.

Prenota da noi la tua visita guidata a Miglionico.