Parchi Letterari: Aliano / Valsinni

L’offerta turistica lucana si fregia di ben due Parchi letterari. Questo recente fenomeno culturale nasce dalla concezione di scoprire i luoghi della nostra penisola attraverso gli occhi dei personaggi e letterati che lì vissero e che continuano a farli vivere attraverso le proprie opere.
Nel parco di Aliano (km 99), dedicato a Carlo Levi, medico torinese mandato al confino nel 1935 dal regime fascista, si può rivivere l’atmosfera contadina antica e magica di quegli anni e, attraverso un “viaggio sentimentale”, mediante allestimenti scenografici e attori in costume, incontrare i personaggi che il Levi tratteggia nei suoi scritti. Si possono percorrere le stesse strade godendo dei paesaggi che Levi descrive con meraviglia, degustare il vino e le specialità contadine di cui lo scrittore decanta il sapore, mentre un cantastorie interpreta passi dell’opera “Cristo si è fermato a Eboli”.
Nel parco letterario di Valsinni (km 76), dedicato ad Isabella Morra, sfortunata poetessa del luogo, chiamata anticamente “Favale”, un menestrello ed un cantastorie chiedono licenza di ingresso per i visitatori, e narrano la storia dell’amore contrastato di Isabella per il poeta e feudatario Diego Sandoval de Castro, signore di Bollita, l’attuale Nova Siri. Il percorso dei visitatori si snoda attraverso i luoghi che entrano di prepotenza nei versi della Morra, che con il tragico epilogo della sua storia, uccisa dai fratelli a causa del presunto legame sentimentale, colpì profondamente Benedetto Croce, che pubblicò uno scritto a riguardo riportando l’attenzione sulla forza espressiva e stilistica delle sue poesie.
Durante il “viaggio sentimentale” a Valsinni sarà possibile degustare i piatti preparati secondo le originali modalità del ‘500 e si visiteranno alcune botteghe artigiane.

Prenota con noi la tua visita guidata ad Aliano e Valsinni.